Che cos’è la bellezza?

DSC_0010a (Small)Ancora un ultimo sguardo alle belle giornate passate al monastero di Siloe, così ricche di incontri, immagini, stimoli da non poter essere comprese in un unico “segnalibro”.

Tra una proiezione e l’altra si è parlato di tutto. In primo luogo di bellezza: era il tema del festival. I filosofi presenti, attingendo soprattutto a Platone, ne hanno dato una definizione aperta. Lo stesso hanno fatto i registi con i loro film e il dialogo, in sala e a tavola. Belle, in particolare, le parole ascoltate a commento di un cortometraggio: “Questa è la bellezza: donare qualcosa di se stessi, dopo aver fatto i conti con i propri fantasmi”.

Molte anche le parole scambiate sull’arte, sulla verità, sulla morte, su Dio… Aver fede non significa smettere di cercare – è stato notato. Al contrario, chi cerca veramente è mosso dalla convinzione di poter trovare. Tutti i sensi sono coinvolti in questo processo, ha sottolineato Carlo Sini, descrivendo la preghiera come un essere cullati.

E se Umberto Curi ha efficacemente legato il Fedone e la Repubblica di Platone a “The Truman Show”, padre Mauro mi ha fulminato quando ha detto che dobbiamo tenere aperto un percorso di ricerca, ma non possiamo far finta che Gesù non sia esistito…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...