Questione di tempo

Questione-di-Tempo_LocandinaUn po’ di “Notting Hill” e di “Quattro matrimoni e un funerale”, con cui ha in comune lo sceneggiatore, Richard Curtis. E una spruzzatina di “Sliding doors” e Mr Bean. Ma sono solo echi leggeri e piacevoli, perché “Questione di tempo”, da qualche settimana nelle sale, è una riuscitissima commedia romantica che sta in piedi con le proprie gambe. Due ore – forse un po’ troppo – di divertenti via e vai nel tempo per dire in realtà che non c’è bisogno di cose straordinarie per essere felici, e neppure di magie che modifichino il corso degli eventi.

Nel film, è vero, ci sono. E questo è l’aspetto favolistico del racconto, ambientato tra Londra e la campagna inglese. Ma prevale di gran lunga il valore dei rapporti veri, di ogni singola giornata, dell’accettare la vita con generosità. È tanto per una commedia sull’amore e sul tempo priva di grandi pretese ma che, forse per questo, dice moltissimo sui padri e sui figli, sugli affetti e perfino sulla morte.

Annunci

2 pensieri su “Questione di tempo

  1. Anche io ho trovato molto gradevole questo film sia per l’idea di fondo (chi di noi non sarebbe affascinato dalla possibilità di viaggiare nel tempo?) sia per la delicatezza con cui i temi, dai più leggeri a quelli più seri, vengono affrontanti. Mi piace perchè il protagonista non abusa mai del suo “potere” ma, anzi, lo mette a servizio della felicità degli altri…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...