Allora, che facciamo di questa storia?

In attesa di riordinare le idee dopo la bella – e intensa – visita dei giorni scorsi al CERN di Ginevra, “quoto” con grande piacere un estratto di splendida vita scolastica. Quello che segue è parte del racconto che Gilberto Borghi, prof di religione, fa qui circa una discussione avvenuta in classe sul giudizio di Dio. Chi parla è Laura, 18 anni, che io farei subito dottore della Chiesa…

“Allora mi sono fatta un film. Io penso che è come se per tutta la vita io e Dio stiamo insieme”. “In che senso?”, le faccio io. “Morosi, prof, fidanzati”. “Ma dai, ma sei fuori a dire una roba del genere, vuoi fare la suora?”. Sarcastico come spesso, Tomas non perde occasione per lasciare il segno. Mi volto di scatto e lo fulmino a parole: “Tomas, non ti permetto di prendere in giro una tua compagna. Se non sei d’accordo con lei, dopo potrai dire la tua, ma rispetta la sua idea, altrimenti poi nessuno rispetterà le tue!”. Si “riaccuccia” nel banco. E Laura riprende senza nemmeno sentirsi sfiorata.

“Si, prof. una storia con Dio che dura tutta la vita, dove Lui è sempre lì, non molla mai, non tradisce mai, non ti perde mai dai suoi occhi e dalle sue braccia e ti ama davvero da Dio (Risata generale, inevitabile!) E io invece che non sono mai convinta del tutto, che a volte lo sento a volte no, che a tratti penso che non c’è e cerco altri, che poi ritorno da Lui, che mi arrabbio con Lui, che lo ringrazio, che lo insulto, che lo adoro. E quando finalmente sarò davanti a Lui è come se Lui mi domandasse dolcemente: allora Laura, che facciamo di questa storia?, buttiamo via tutto?, roviniamo tutto?, o accetti per sempre questo amore immenso che sento per te?”.

Annunci

4 pensieri su “Allora, che facciamo di questa storia?

  1. Pensare al nostro rapporto con Dio come a una storia d’amore, mi ha fatto tornare alla mente le ultime parole di un’omelia di tanti anni fa, che non ho più dimenticato. «Passa giorno che non pensiate alla persone amata? – chiese il sacerdote all’assemblea – Così dovete fare con Dio».
    Ciao Ernesto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...