Il popolo del presepe

presepe per blogNel presepe napoletano ogni personaggio ha un ruolo particolare. Ci sono richiami alla tradizione e alla vita quotidiana, ma anche forti simbolismi: accenni alla futura passione di Gesù, alla verginità di Maria e alle antiche profezie. Nulla è lasciato al caso; c’è un immenso tesoro da scoprire.

Nello scegliere le figure del mio presepe non pensavo certo a reconditi significati, ma mi piace ora scandagliare le storie nascoste dietro al popolo che circonda il Bambino. C’è la donna che munge la capra, forse per offrirgli un po’ di latte. Il mugnaio, prefigurazione del pane eucaristico. La lavandaia e il fruttivendolo: Gesù nasce in un giorno feriale. E poi i pastori, naturalmente. Tre come i magi. Erano in fondo alla scala sociale, evitati da tutti tranne che dal Figlio di Dio, che in loro si identificherà più volte. Allegorica anche l’ultima statuina: un giovane che trascina un vitello. Il riferimento alla parabola del figlio prodigo mi sembra evidente: è il simbolo della gioia del Padre. E dell’infinita festa che ci attende.

Annunci

Un pensiero su “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...